Bibliography



a) books
  1. Oscillazioni. Frammenti di un'autobiografia, SE, Milano 2016
  2. Visioni. Scritti sull'arte, Lanfranchi, Milano 2016
  3. L'anarca, Mimesis, Milano 2014
  4. L'insieme vuoto. Per una pragmatica dell'immagine, Johan & Levi, Milano 2013
  5. Il re è nudo. Aristocrazia e anarchia dell'arte, Sossella Editore, Roma 2011
  6. Sub specie aeternitatis. Arte ed etica, Diabasis, Reggio Emilia 2008
  7. Iconografia dell'autore, (with Jean-Luc Nancy), Sossella Editore, Roma 2006
  8. Costellazioni. Saggi sull'immagine, il tempo e la memoria, Lanfranchi, Milano 2006
  9. La convocazione (with Tomas Maia and Federico Nicolao), Chorus, Genova 2006
  10. Lo spazio critico. Note per una decostruzione dell’istituzione museale, Sossella Editore, Roma 2004 (2a ed. 2008)
  11. La pelle delle immagini, (with Jean-Luc Nancy), Bollati Boringhieri, Torino 2003
  12. Nudità. Per una critica silenziosa, prefazione di Carlo Sini, Lanfranchi, Milano 1999  
  13. La comunità errante. Bataille e l’esperienza comunitaria, Lanfranchi, Milano 1997

    catalogues
  1. Terra. Geografie temporali. Sophie Ko, Galleria de' Foscherari, Bologna 2016 (Italian / English)
  2. Calzolari, Morandi, Parmiggiani, Corsiero editore, Reggio Emilia 2015 (Italian / English)
  3. Silva imaginum, 100 esemplari numerati, di cui 10 accompagnati da un lavoro di Sophie Ko Chkheidze, Galleria Renata Fabbri, Milano 2015 (here)
  4. Finis initium, 100 esemplari numerati e accompagnati da un lavoro di Sophie Ko Chkheidze, A+B Gallery, Brescia 2014 (here)
  5. Allegories of the Image / Alegorias da imagem in Francisco Tropa, Scenario, La Biennale di Venezia - Pavilhao do Portugal, Lisboa 2011 (English / Portugues)
  6. Arte essenziale, Silvana editoriale, Milano 2011 (Italian / English) 
  7. De Rerum Natura, in Francisco TropaScriptaQuadrado AzulLisboa 2011 (Italian / English / Portugues)
  8. Scenario (with Gianni Caravaggio), Gli Ori, Pistoia 2008
  9. Wolfgang Laib, West Zone, Venezia 1999 (Italian / English)

b) books in foreign language
  1. La fin des fins, (with Jean-Luc Nancy), Editions Cécile Defaut, Nantes 2015 (French) 
  2. Being Nude, (with Jean-Luc Nancy), Fordham University Press, New York 2014(English)
  3. 作者の図像学, Chikuma ShoboTokyo 2008 (Japanese) 
  4. Die Haut der Bilder, (with Jean-Luc Nancy), Diaphanes, Berlin-Zürich 2006 (German)
  5. La convocation, (with Tomas Maia and Federico Nicolao), Chorus, Paris 2006 (French)
  6. Iconographie de l’auteur, (with Jean-Luc Nancy), Galilée, Paris 2005 (French)  
  7. Nus sommes, (with Jean-Luc Nancy), Gevaert Editeur, Bruxelles 2002; 2a ed. Klincksieck, Paris 2006 (French)



c) collected writings edited by him
  1. “Introduzione” a Del contemporaneo, Saggi su arte e tempo, contributi di Georges Didi-Huberman, Jean-Luc Nancy, Nathalie Heinich, Jean-Christophe Bailly, Bruno Mondadori, Milano 2007



d) collected writings
  1. "L'immagine metafisica", in Sovrapposizioni. Memoria, trasparenze, accostamenti, a cura di E. Grazioli e R. Panattoni, Moretti & Vitali, Bergamo 2016 (ripubblicato in "doppiozero", 03.07.2016 - here)
  2. "La cesura dell’immagine e la singolarità dello spazio espositivo" in Brera in contemporaneo. Fabro, Garutti, Kounellis, Paolini, Johan & Levi, Milano 2015.
  3. "Frontiere dell'iconosfera", in In difesa delle cause perse. Estetica e pratiche curatoriali, Silvana editoriale, Milano 2013.
  4. "De visu II", in Il volto nel pensiero contemporaneo, a cura di Daniele VinciPontificia Facoltà Teologica / Il pozzo di GiacobbeTrapani 2010
  5. "I derivati dell'arte e il museo dopo la crisi della postmodernità", in Le funzioni del museo. Arte, museo, pubblico nella contemporaneità, a cura di Stefano Chiodi, Le lettere, Firenze 2009
  6. “L'arte non è democratica”, in Loading. Una nave pirata per immaginare La Biennale del terzo secolo 1895-2007, a cura di Camilla Seibezzi, Motta editore, Milano 2008
  7. “Un complice dell'artista”, in Curare l'arte, a cura di Chiara Bertola, Electa, Milano 2008
  8. “Esempio”, in I nomi della Sincronicità, a cura di S. Baratta e Flavio Ermini, Moretti & Vitali, Bergamo 2007
  9. “Nudo”, in Dizionario della pornografia, Centro scientifico, Torino 2006
  10. “Post-produzione della memoria. Il museo tra committenza e mercato”, in Il museo all'opera. Trasformazioni e prospettive del museo d'arte contemporanea, a cura di Stefania Zuliani, Bruno Mondadori, Milano 2006
  11. “Lo specchio in frantumi. xxiv frammenti sul corpo del cinema”, in Corpo a corpo. Il cinema e il pensiero, a cura di Tony D’Angela, Falsopiano, Alessandria 2006
  12. “Il ritratto del romanziere”, in Il romanzo, vol. IV, a cura di Franco Moretti, Einaudi, Torino 2003
  13. “Democrazia: esempi”, in Democrazia, a cura di Umberto Curi e Carlo Sini, Il Poligrafo, Padova 2001


e) collected writings in foreign language


  1. "Nicolas de Staël, ici ou ailleurs", in Staël. La figure à nu, 1951-1955, Hazan, Paris 2014 (French / English)
  2. "Gianni Caravaggio and essence of the image", in Gianni Caravaggio. Enfin seul, Silvana, Milano 2014 (French / English / Italian)
  3. "The Dis-enclosure of Contemporary Art: An Underpinning Work" in Re-treating Religion, ed. by Alena Alexandrova, Ignaas Devisch, Laurens Ten Kate and Aukje Van Rooden, Fordham University Press, New York 2012 (English)
  4. "La convocation. Mouvements I et II" in Figures du dehors, sous la dir. Danielle Cohen-Lévinas and Gisèle Berkman, Editions Cécile Defaut, Paris 2012 (French)
  5. "Para uma critica da economia politica da arte" and "Aristocracia da arte" in Persistencia da obra. Arte e política, edited by Tomas Maia, Assírio & Alvim, Lisboa 2011 (Portugues)
  6. "Dem Anfang entgegen" in Über das Essenzielle in der Kunst, Hg. von Irene Schütze, VDG, Weimar 2011 (German / Italian)
  7. "Jeder Gedanke braucht einen Körper", in Modell Autodidakt, Hg. von Krystian Woznicki und Magdalena TaubePanama VerlagBerlin 2011 (German)
  8. “La morte ou le rien du tout”, in La figure dans l'art, Musée Picasso/William Blake & Co., Bordeaux 2008 (French)
  9. “Nu”, in Dictionnaire de la pornographie, P.U.F., Paris 2005 (French; other editions in English, Spanish, Portugues and Greek)
  10. “Pas de danse”, in Danse: langage propre et métissage culturel, ed. by Chantal Pontbriand, Parachute/Find, Montreal 2001 (French)


f) essays and articles
  1. "Ti amo" - ovvero della scrittura e della lettura, in "il primo amore", 13.08.2017 (here
  2. Abbiamo ancora bisogno di candele. Sulla poesia di Domenico Brancale, in "il primo amore", 18.07.2017 (here)
  3. In medias res, in Hakim Bey, Immediatismo, Lanfranchi, Milano 2014
  4. Della finestra, in F. de Marco, Stella, Maretti, San Marino 2014 
  5. Oltre Jean-Luc Nancy, in "Epekeina. International Journal of Ontology. History and Critics", vol. 3, n.2, Palermo 2013
  6. The Perks of Being a Wallflower di Stephen Chbosky, in "Rifrazioni", n. 13, Bologna 2013 
  7. La Notte di Michelangelo Antonioni, in "Rifrazioni, n. 12, Bologna 2013
  8. Walden di Jonas Mekas, in "Rifrazioni", n. 11, Bologna 2013
  9. Lo choc del reale. La filosofia dell'avvenire di Benjamin, postfazione a W. Benjamin, L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica, SE, Milano 2012
  10. Money from Nothing (with Thea Djordjadze), in "Inaesthetics", n. 3, Merve Verlag, Berlin 2012
  11. L'immaginazione creatrice, in "Anterem", n. 85, Verona 2012
  12. Stalker di Andrej Tarkovskij, in "Rifrazioni", n. 9, Bologna 2012
  13. Ava Twirling, NYC di Nan Goldin, in "Rifrazioni", n. 8, Bologna 2012
  14. Biutiful di Alejandro González Iñárritu, in "Rifrazioni", n. 7, Bologna 2011
  15. L'attesa (ABC Africa di Abbas Kiarostami), in "Rifrazioni", n. 7, Bologna 2011
  16. Wittgenstein di Derek Jarman, in "Rifrazioni", n. 6, Bologna 2011
  17. Portrait of a Collection, in F. De Marco, Portrait of a Collection, Estorick Collection of Modern Italian Art, London 2009
  18. De visu, in Guardami. Il volto e lo sguardo nell’arte 1969-2009, a cura di B. Della Casa, Museo Cantonale d’Arte di Lugano, Silvana editoriale, Milano 2009
  19. Arte, in "Rivista", n.1, 2009
  20. Da lontano. Io, tu, noi, in "Anterem", n. 78, Verona 2009
  21. Reinhardt e Stella grado zero, in "Alias", 21 marzo 2009
  22. Gli alberi sradicati. Mondrian, la tradizione e “il nuovo”, in P. Mondrian, Il neoplasticismo, Abscondita, Milano 2008
  23. Il mercato dell'aura o l'aura del mercato?, in Chorus Blog (here)
  24. Sub specie aeternitatis, in “Anterem”, n. 76, Verona 2008
  25. Guardare un quadro, in “Psychologies”, gennaio, Hachette, Milano 2008
  26. Una sola mano, in Souvenir Schifanoia, catalogo della mostra di Flavio De Marco al PAC di Ferrara, Ferrara 2007
  27. Sub specie aeternitatis (I e XIII), in “Chorus”, n. 4, Genova 2007
  28. L'immagine insepolta, in “Psychologies”, novembre, Hachette, Milano 2006  
  29. Il breve istante del ritorno, postfazione a M. Proust, Pittori, Abscondita, Milano 2006
  30. Imparare a disimparare, postfazione a J. Dubuffet, Asfissiante cultura, SE, Milano 2006
  31. Cara Tilda o la “souvenance” del comune , in “Chorus”, n. 2, Genova 2005 
  32. Solitudine del moderno, postfazione a Ch. Baudelaire, Il pittore della vita moderna, Abscondita, Milano 2004
  33. Costellazioni della memoria. Hannah Arendt e Walter Benjamin, postfazione a H. Arendt, Walter Benjamin, SE, Milano 2004
  34. Eutanasia. Decostruzione della “buona morte”, in “Aut-aut”, n. 319-320, Firenze 2004
  35. La nudità del pensiero. Riflessioni sul ruolo della critica e degli intellettuali, in www.nazioneindiana.com, ottobre 2003
  36. Morte, natura e tecnica, in “Etica & Politica”, vol. IV, n. 1, Università degli Studi di Trieste, 2003 (here)
  37. L’eredità dell’avvenire. Riflessi di un’estetica spettrale, postfazione a J. Derrida, Memorie di cieco, Abscondita, Milano 2003
  38. Nudo, in “Crea”, n. 3, Sossella Editore, Roma 2003
  39. Eutanasia. La singolarità del dolore. 2, in www.nazioneindiana.com, aprile 2003
  40. Eutanasia. La singolarità del dolore. 1, in www.nazioneindiana.com, aprile 2003
  41. Geometrie della luce e metafisiche dell’ombra, postfazione a H. Focillon, Rembrandt, Abscondita, Milano 2002
  42. Quel liquido splendore di colori, (con A. Cariolato), postfazione a J.-L. Nancy, Visitazione (della pittura cristiana), Abscondita, Milano 2002
  43. Lyotard, oggi, prefazione a J.-F. Lyotard, L’inumano, Lanfranchi, Milano 2001
  44. Un corpo che danza. MK, in Teatri 90 Danza, Milano 2001
  45. Passo sospeso. Il teatro tra la vita e la morte, nel programma di sala de L’Hotel dei due mondi di E.-E. Schmitt, Teatro Franco Parenti, Milano 2000  
  46. Al limite. Sulla poesia , in “Trasparenze”, n. 9, Genova 2000
  47. L’amicizia, il silenzio e la parola, postfazione a G. Bataille, L’amicizia, SE, Milano 1999
  48. Jean-Luc Nancy, visto con gli occhi di un suo traduttore, in “Trasparenze”, n. 5, Genova 1999
  49. Brevi variazioni su Alferi, (con J.-L. Nancy), in P. Alferi, Cercare una frase, Lanfranchi, Milano 1998
  50. Non rappresento più; sono, postfazione a M. Foucault, Il pensiero del fuori, SE, Milano 1998
  51. Corrispondenza (con T. Maia e J.-L. Nancy), in calce a J.-L. Nancy, Il senso del mondo, Lanfranchi, Milano 1997
  52. Per una pedagogia dell’erranza. La pratica pedagogica in una società di migranti, in “Mondialità”, n. 6, Anno XXVI, Parma 1995
  53. L’ Angelo e il vuoto. Il problema del nichilismo nella cultura contemporanea, in “House of Arts”, n. 1, Anno I, Milano 1995


g) essays in foreign languages
  1. De l'iconographie : Jean-Luc Nancy et la question de l'image, in "Etudes françaises", vol. 51/2, Montréal 2015 (French)
  2. On Window, in F. de Marco, Stella, Maretti, San Marino 2014 (English)
  3. Gianni Caravaggio and the Essence of the Image, in "NY Arts", New York 2013 (English) (here
  4. Le yeux d'A et le regard d'Orphée, in "laviemanifeste.com", 2013 (French) (here)
  5. Money from Nothing (with Thea Djordjadze), in "Inaesthetics", n. 3, Merve Verlag, Berlin 2012 (English)
  6. Comunidad e nihilismo, in "Pléyade", n. 7, Caip, Santiago de Chile, 2011 (Spanish) (here)
  7. Pour un matérialisme extatique, in "laviemanifeste.com", 2011 (here) (French)
  8. Léthé du philosophe, in "laviemanifeste.com", 2011 (here) (French / English)
  9. Stillstand der Zeit und Erscheinung der Figur, in "Triedere. Zeitschrift fur Theorie und Kunst", n. 1, Wien 2011 (German / Italian)
  10. Solitudes, in Claudio ParmiggianiNaufrage avec spectateurAllemandi, Torino 2010 (French / English)
  11. Sobre a essência da arte e da política / The essence of art and politics, in Às ArtesCidadãos! / To the artscitizens!Fundação de Serralves, Porto 2010 (Portugues / English)
  12. Lire le corps, in Le corps-image au XXe siècleMusée des Beaux-Arts de Lyon / Fage, 2010 (Francais)
  13. Jeder Gedanke braucht einen Körper, in "Berliner Gazette", 2010 (here) (German)
  14. Vertrauen ohne Rueckhalt, in "Berliner Gazette" 2009  (here) (German)
  15. De visu, in Look at Me. Faces and Gazes in Art 1969-2009, a cura di B. Della Casa, Museo Cantonale d’Arte di Lugano, Silvana editoriale, Milano 2009 (English)
  16. Portrait of a Collection, in F. De Marco, Portrait of a Collection, Estorick Collection of Modern Italian Art, London 2009 (English)
  17. Une distinction aristocratique, in "Europe", n. 960, Paris 2009 (French)
  18. Au juste - le mot impossible, in "Contre-Attaques", n. 1, Lyon 2009 (French)
  19. Ikonografia. Kuvan ontologia ja figuratiivinen ajattelu, in “Tiede & Edistys”, n. 2, Helsinki 2006 (Finnish)
  20. Frontières de l’écriture, in “Cahiers Intempestifs”, n. 19, Saint-Etienne 2006 (French)
  21. Wo anders sind die Gedanken?, in Tanzquartier Factory, Wien 2004 (German)
  22. L’Invu , in “Cahiers Intempestifs”, n. 16, Saint-Etienne 2004 (French)
  23. La Convocation, (con T. Maia e F. Nicolao), in “Cahiers Intempestifs”, n. 15, Saint-Etienne 2002 (French)
  24. Figures du monde, in “Parachute”, n. 100, Montréal 2000 (French)
  25. Momentos mortais da vida. O testemunho de Pasolini, (with T. Maia), inedito, 1998 (Portuguese)
  26. Europe. Pratiques et lieux de la crise, Université de Strasbourg 1996 (French)


h) lectures (in Italy and abroad - selection)
  1. La césure de l'image, Ensapc / Galérie Ygrec, Paris, 13.05.2015
  2. Il ritmo è tutto. Dialogo con Romeo Castellucci, DOM, Bologna, 27.05.2014
  3. Feux follets, Palais de Tokyo, Paris, 11.05.2014
  4. The Obscurity of Language, Volksbühne am Rosa-Luxemburg-Platz, Berlin, 26.01.2014
  5. Singolarità dello spazio espositivo. Georges Didi-Huberman e Axel Vervoordt,  Musei civici di Reggio Emilia, 09.02.2013
  6. L'autoritratto o la visione del tempo. Francis Bacon, CCC Palazzo Strozzi, Firenze 20.12.2012
  7. Anywhere out of the World o dell'imprevedibile, Fondazione Querini Stampalia, Venezia 12.10.2012
  8. Il corpo, il dolore, la tecnica: eutanasia e extanasia, Festival di filosofia, Avellino 10.10.2012
  9. Arte essenzialeUniversidade de Lisboa, Lisboa, 01.06.2012
  10. L'essence de l'art, Musée d'art moderne et contemporain, Strasbourg, 18.05.2012
  11. O rei vai nu, Universidade de Lisboa, Lisboa, 15.05.2012
  12. Oeuvre et desoeuvrement, Universidade de Coimbra, Coimbra, 27.04.2012
  13. Arte povera und die Folgen, Frankfurter Kunstverein, Frankfurt, 10.11.2011
  14. De la "Vitesse de l'art" de Robert Filliou à "The Weather Project" de Olafur EliassonMusée Rodin, Paris 09.06.2011
  15. Fluxus, Robert Filliou, Museo Nitsch, Napoli, 28.05.2011
  16. Arte essenziale, with Gianni Caravaggio e Jason Dodge, CRAB / Collezione Maramotti, Milano 13.04.2011
  17. Aristocrazia e anarchia dell'arte, Palazzo del Governatore, Parma, 27.03.2011
  18. Decostruzione del monumentowith Boyan Manchev, CRAB / Collège International de Philosophie, Milano, 16.03.2011
  19. Pour une critique de l'économie politique de l'art, Faculdade de Belas-Artes da Universidade de Lisboa, Lisboa 20.05.2010
  20. Agonia della pitturaART for The World Europa, Milano, 08.02.2010
  21. Variations sur le commencement, Assirio & Alvim, Lisboa, 16.09.2009
  22. L'invu: la déclosion de l'art contemporain, Ecole nationale supérieure d'art, Nice, 25.05.2009 
  23. La contemplazione: l'istante e la sua ombra, dialogo con J.-Ch. Bailly, Festival della fotografia europea, Reggio Emilia, 02.05.2009
  24. I derivati dell'arte e il museo dopo la crisi della postmodernità, Palazzo delle esposizioni, in occasione del convegno "Le funzioni del museo/The Functions of the Museum", organizzato dal MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma, 04.04.2009
  25. L'assolutismo della realtà e il mito dell'arte, dialogo con Claudia Castellucci, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano, 01.04.2009
  26. Une distinction aristocratique, Maison de la Recherche-Université Paris 4 Sorbonne in occasione del convegno "Figures du dehors - autour de Jean-Luc Nancy", Paris, 22.01.2009
  27. Il colore del tempo. Claudio Parmiggiani, Palazzo Fabroni in occasione della mostra “Apocalypsis cum figuris”, Pistoia, 15.03.2008
  28. L'inquietante nelle immagini e l'elaborazione del lutto, Wake Forest University, Venezia, 17.02.2008
  29. Paesaggio e spaesamento nell'arte contemporanea, dialogo con Flavio De Marco, Teatro Regio, Festival dell'architettura, Parma, 13.12.2007
  30. L'arte non è democratica, all'interno del colloquio internazionale “Una nave pirata per immaginare la Biennale del terzo secolo. 1895-2007”, Venezia, 28.11.2007
  31. Cartografia do contemporâneo. A arte contemporânea entre decadência, inovação e homonímia, Universitade de Lisboa (seguita da conversazione con Nuno Faria), Lisboa, 12.06.2007
  32. Arte e comunicazione, Festival della Fotografia Europea (seguita da conversazione con R. Panattoni),  Reggio Emilia, 29.04.2007
  33. Dell'arte contemporanea, Università degli Studi di Verona, Verona 07.03.2007
  34. La déclosion de Jean-Luc Nancy, Collège International de Philosophie, Paris, 11.03.2006
  35. Iconografia. Ontologia dell'immagine e pensiero figurativo, University of Art and Design, Helsinki, 10.02.2006
  36. Post-produzione della memoria. Il museo tra committenza e mercato, Università degli Studi di Salerno, in occasione del convegno "Il museo all’opera", Salerno, 26.11.2005
  37. A vous. La boite magique de l’écriture, in occasione del convegno internazionale “Comment évolue au sein de votre œuvre votre rapport d’auteur à l’histoire de votre discipline ?”, Musée Marc Chagall, Nice, 18.06.2005
  38. L’intimità esposta dell’opera (“Less Than” di Robert Morris), Palazzo Comunale, (seguita da tavola rotonda con Daniel Soutif e Giorgio Verzotti), Reggio Emilia, 22.04.2005
  39. Le temps de la figure, in occasione del convegno internazionale "La figure et la mimesis" (seguita da tavola rotonda con J.-C. Bailly, Ph. Lacoue-Labarthe, T. Maia), Musée Picasso, Antibes, 12.12.2004
  40. Il corpo del cinema, Festival dei critici cinematografici di Alessandria (tavola rotonda con P. Virno, U. Curi, M. Donà, G. Giorello), 22.10.2004
  41. Il museo e il mistero del visibile, Museo Giovio, Como, 12.09.2004
  42. L’étincelle obscure d’un “sujet”, Arc / Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, Paris, 10.02.2004
  43. La souvenance de la communauté, Ecole Nationale de Beaux-Arts de Lyon / Villa Gillet, in occasione del convegno internazionale “L’idée de communauté”, Lyon, 07.11.2003
  44. Disiecta membra o il frammento creativo, in occasione del convegno “Mangiare il corpo. Agenti di assalto nell’arte e nell’emozione contemporanee”, Teatro del Vascello, Roma, 13.09.2003
  45. Le nu et son image, Théâtre Ouvert, Paris, 19.10.2002
  46. Mondo e mondializzazione, in occasione del convegno internazionale “Libertà in comune” organizzato dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Istituto Universitario Suor Orsola, Napoli, 10.06.2000
  47. Pas de danse, in occasione del Convegno internazionale “Danse: langage propre et métissage”, Festival International de la Nouvelle Danse, Montréal (Canada), 30.09.1999
  48. Individui, comunità, essere-insieme, intervento con Jean-Luc Nancy, “Scuola di politica Hannah Arendt”, Bologna, 21.05.1999
  49. Su Pasolini, Escola Superior de Tecnologia, Arte e Design, Caldas da Rainha (Portogallo), 26.05.1998
  50. Copiare il gesto. Dalla copia all’ esempio, Associazione nazionale arte-terapeuti (ATEPP–CEFAT), Paris, 19.05.1998
  51. La resistenza dei corpi. Leggendo Primo Levi, Istituto Italiano di Cultura,  Strasbourg, 04.04.1997
  52. Leopardi e il nulla. Interpretazioni de « L’infinito », Istituto Italiano di Cultura, Strasbourg, 14.03.1997
  53. Ascoltando Prometeo. Luigi Nono, sulla soglia della presenza, Istituto Italiano di Cultura, Strasbourg. 14.04.1996
  54. Il silenzio di Socrate, in occasione di un ciclo di lezioni a cura di Pier Aldo Rovatti, Teatro Franco Parenti, Milano, 21.12.1995


i) interviews with him
  1. Intervista a Federico Ferrari, "The Game of Pan Dan", 30.11.2015 (here)
  2. Sulla pelle, "Pantagruel", Radio 3, 30.08.2015 (here)
  3. A conversation about art and art criticism, intervista di Michela Alessandrini, "radicate.eu", 14.05.2015 (here)
  4. Dialoghi di estetica, intervista di Davide Dal Sasso, "Artribune", 25.07.2013 (here)
  5. Arte e tempo, intervista di Paolo Buzi, "ArtMeg", 10.05.2013 (here)
  6. Arte essenziale, intervista di Elena Del Drago, in "A3, il formato dell'arte", Radio3, 08.05.2011 (here)
  7. Arte essenziale, a cura di Helga Marsala, "Artribune Television", 2011 (here)
  8. Arte essenzialea cura di Chiara Serri, "Espoarte", 2011
  9. Il gigantismo, a cura di Matteo Bergamini, "Juliet", n. 146, 2010
  10. L'isolato culturale, a cura di Antonella Miggiano, su "Undo.net" (here)



l) interviews with others
  1. Parole retirée, intervista a Jean-Luc Nancy, per “Eutropia”, n. 1, 2000
  2. Un libro senza patria, intervista a Giorgio Agamben, per “Eutropia”, n. 1, 2000



m) books translated and/or edited by him
  1. Bey, Hakim, Immediatismo, Lanfranchi, Milano 2014
  2. Benjamin, Walter, L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica, SE, Milano 2012
  3. Manchev, Boyan, Miracolo, Lanfranchi, Milano 2011
  4. Mondrian, Piet, Il Neoplasticismo, Abscondita, Milano 2008
  5. Proust, Marcel, Pittori, Abscondita, Milano 2006 (Gallimard, Paris 1963)
  6. Dubuffet, Jean, Asfissiante cultura, Abscondita, Milano 2006 (Minuit, Paris 1968)
  7. Baudelaire, Charles, Il pittore della vita moderna, Abscondita, Milano 2004
  8. Arendt, Hannah, Walter Benjamin, 1892-1940, SE, Milano 2004 (Suhrkamp, Frankfurt a. M. 1968)
  9. Derrida, Jacques, Memorie di cieco. L’autoritratto e altre rovine, Abscondita, Milano 2003 (Musée du Louvre, Paris 1990)
  10. Nancy, Jean-Luc, La pelle delle immagini, Bollati Boringhieri, Torino 2003 (Gevaert, Bruxelles 2002)
  11. Merleau-Ponty, Maurice, Conversazioni, SE, Milano 2002 (Seuil, Paris 2002)   
  12. Focillon, Henri, Rembrandt, Abscondita, Milano 2002 (PLON, Paris 1936)
  13. Nancy, Jean-Luc, Visitazione (della pittura cristiana), Abscondita, Milano 2002 (Galilée, Paris 2001)
  14. Lyotard, Jean-François, L’inumano. Divagazioni sul tempo, Lanfranchi, Milano 2001 (Galilée, Paris 1988)
  15. Düttmann García, Alexander, In disaccordo con l’Aids, Lanfranchi, Milano 2000 (Stanford University Press, 1993)
  16. Klossowski, Pierre, Nietzsche, il politeismo e la parodia, SE, Milano 2000 (Gallimard, Paris 1963)
  17. Nancy, Jean-Luc, L’oblio della filosofia, Lanfranchi, Milano 1999 (Galilée, Paris 1986)
  18. Bataille , Georges, L’amicizia, SE, Milano 1999 (Gallimard, Paris 1973)
  19. Badiou, Alain, San Paolo. La nascita dell’universalismo, Cronopio, Napoli 1999 (PUF, Paris 1997)
  20. Alferi, Pierre, Cercare una frase, Lanfranchi, Milano 1998 (Bourgois, Paris 1991)
  21. Nancy , Jean-Luc, Il senso del mondo, Lanfranchi, Milano 1997 (Galilée, Paris 1992)


n) theatre adaptation
  1. Faust di Goethe, riduzione per una voce (con Jean-Luc Nancy); messa in scena di Claudio Parmiggiani al Teatro Metastasio di Prato, prima mondiale il 25.05.2004


o) shows
  1. "Il gesto dell'albero", con Jari Boldrini, Nicola Cisternino, Daniele Ninarello, Virgilio Sieni (danza) e Okkyung Lee (musica), in Dialoghi sul corpo_natura, danza, filosofia, a cura di Virgilio Sieni, Parco Regionale delle Dune Costiere (Ostuni–Fasano), 24.06.2012
  2. La tradizione e la domanda, quattro serate di dialoghi filosofici con Carlo Sini, Teatro Franco Parenti, Milano, marzo 2007
  3. 9h00-11h00” (video) in Time Files, coreografia di Lynda Gaudreau, prima mondiale all’interno della factory season del Tanzquartier, Vienna il 26.06.2004


p) radio
  1. Deconstruction du christianisme, con J.-L. Nancy e B. Manchev, su “France Culture” il 20.04.2006


q) film
  1. Scena, regia di Tomas Maia e André Maranha 2007 (33')


Corsi / Academic Syllabi

2017
2017-2018 Che cos'è l'arte?, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee


2017-2018 Gli imperdonabili. La tradizione segreta dell'arte, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in Visual Cultures e pratiche curatoriali, Biennio, Filosofia dell'arte

2016
2016-2017 Inquietudini novecentesche, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2016-2017 La società dello spettacolo e l'"indistruttibile". Metodologie critiche tra storia e autobiografia, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in Visual Cultures e pratiche curatoriali, Biennio, Filosofia dell'arte

2015
2015-2016 Inquietudini novecentesche, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2015-2016 To be in any form, what is that? -  La cesura dell'immagine, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in Visual Cultures e pratiche curatoriali, Biennio, Filosofia dell'arte

2014
2014-2015 Inquietudini novecentesche, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2014-2015 Il nichilismo e la possibilità di uno sguardo, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in Visual Cultures e pratiche curatoriali, Biennio, Filosofia dell'arte
____________________

2013-2014 Inquietudini novecentesche, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2013-2014 Arte e nichilismo, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in Visual Cultures e pratiche curatoriali, Biennio, Filosofia dell'arte

2013
2012-2013 Dell'onestà, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in Visual Cultures e pratiche curatoriali, Biennio, Filosofia dell'arte

2012-2013 Snodi del Novecento, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2012
2011-2012 Per una critica delle immagini, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in Visual Cultures e pratiche curatoriali, Biennio, Filosofia dell'arte


2011-2012 Che cos'è l'arte contemporanea?, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2011

2010-2011 Arte e critica, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in Visual Cultures e pratiche curatoriali, Biennio, Filosofia dell'arte

2010-2011 Che cos'è l'arte?, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2010
2009-2010 Arte ed etica: amore, trasgressione, inconscio, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee


2009-2010 Arte ed etica: amore, inconscio, responsabilità (corso avanzato), Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in comunicazione e didattica per l'arte contemporanea, Biennio, Filosofia dell'arte

2009
2008-2009 Il museo della storia: ripensare il Novecento, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2008-2009 Tempo ed etica dell'arte, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, Biennio, Filosofia dell'arte

2008
2007-2008 Della libertà (Dostoevskij), Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2007-2008 Le crisi della contemporaneità (Guénon, Debord e Nancy), Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Triennio in arti visive e dello spettacolo, Elementi di filosofia contemporanea

2007-2008 Della libertà (corso avanzato), Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, Biennio, Filosofia dell'arte

2008 Lo spazio critico, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Master in Comunicazione e Organizzazione per le arti visive, Problemi e metodi della critica d'arte contemporanea

2007
2007 (primavera) Visiting professor, Universitade de Lisboa, “Cartographie du contemporain. L'art contemporain entre décadence, innovation et homonymie”

2006
2006 (inverno) Visiting professor, University of Arts and Design of Helsinki. “Iconografia. Ontologia dell'immagine e pensiero figurativo”.

2006-2007 Sul concetto di storia, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea specialistica in comunicazione e organizzazione per l'arte, Elementi di filosofia contemporanea

2006-2007 Del contemporaneo, Carrara, Accademia di Belle Arti, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, triennio e biennio, Fenomenologia delle arti contemporanee

2005
2005-2006 Walter Benjamin e le “Tesi” . Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea specialistica in comunicazione e organizzazione per l'arte, Elementi di filosofia contemporanea

2005-2006 Cos'è il contemporaneo? , Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in arti visive e dello spettacolo, Elementi di filosofia contemporanea

2004
2004-2005, La scrittura accademica. Milano, Università IULM, Facoltà di scienze e tecnologie della comunicazione, Scrittura per i media.

2004-2005 La decostruzione. Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in comunicazione e didattica per l'arte, Elementi di filosofia contemporanea

2004-2005 Guy Debord, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea specialistica in arti visive e dello spettacolo, Fenomenologia delle arti contemporanee

2004-2005 L'università dei saperi, il museo delle immagini e il ruolo dell'intellettuale, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea specialistica in arti visive e dello spettacolo, Fenomenologia delle arti contemporanee

2003
2003-2004, La scrittura accademica. Milano, Università IULM, Facoltà di scienze e tecnologie della comunicazione, Scrittura per i media.

2003-2004 Filosofia e critica: Walter Benjamin, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in comunicazione e didattica per l'arte, Elementi di filosofia contemporanea

2003-2004 Il sistema spettacolare, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea specialistica in arti visive e dello spettacolo, Filosofia delle immagini

2002
2002-2003, La scrittura accademica. Milano, Università IULM, Facoltà di scienze e tecnologie della comunicazione, Scrittura per i media.

2002-2003 Il potere delle immagini nella filosofia contemporanea, Milano, Accademia di Belle Arti di Brera, Corso di laurea in comunicazione e didattica per l'arte, Elementi di filosofia contemporanea

2001
2001-2002, La scrittura accademica. Milano, Università IULM, Facoltà di scienze e tecnologie della comunicazione, Scrittura creativa per i media.

2000
2000-2001, La scrittura accademica. Milano, Università IULM, Facoltà di scienze e tecnologie della comunicazione, Scrittura creativa per i media.

Abbiamo ancora bisogno di candele

articolo apparso su "Il primo amore" il 18 luglio 2017.


Non so come si collochi la poesia di Domenico Brancale all’interno del panorama italiano. Non mi interesso più, ormai da molti anni, di “panorami”, perché vi vedo solo cliché da cartolina, immagini da tripadvisor della cultura o poco più. Detto altrimenti, non ho idea dello stato dell’arte di quella che la critica definisce la poesia italiana contemporanea e, di conseguenza, nemmeno dell’importanza o meno che sempre la critica attribuisca ai versi di Brancale (benché possa farmene un’idea… conoscendo la scarsa propensione del poeta lucano alle pubbliche relazioni, allo scambio di favori, alla comunella). A partire da questa dotta ignoranza, ho letto le pagine di Per diverse ragioni (Passigli, 2017). E c’è un verso che mi si è conficcato nella testa e che non riesco più a tirare fuori: “Qui dove stiamo vivi nella morte. / Noi gli increati. / Abbiamo ancora bisogno di candele”.
Perché questo verso? Perché credo che Brancale vi colga un’emergenza di senso epocale. Un’emergenza ancora non del tutto visibile ma che affiora ormai da più parti, in più voci, per lo più solitarie, che, in modo radicale, stanno prendendo congedo tanto dalla grande cultura sperimentalista del Novecento quanto dalla fogna mediatico-consumistica in cui quello sperimentalismo è naufragato negli ultimi vent’anni del secolo scorso e nei primi di questo.
Se, infatti, ogni serio uomo di pensiero, ormai da quattro decadi, o si è visto costretto a chiudere occhi, orecchie e bocca per non soccombere all’orrore della cultura propagandata dai grandi giornali e dai lacchè che vi scrivono (cultura la cui insignificanza e caducità è direttamente proporzionale alla durata di lettura dei media che la commercializzano) o è stato obbligato, con un certo imbarazzo se non ribrezzo, a ritrovarsi in compagnia di figuri che credono ancora, dopo i disastri di un secolo intero, che la cultura abbia una funzione politica e sociale, declinando questo impegno in ridicoli convegni, riunioni e vernissage in cui ce la si canta e ce la si suona mostrando il proprio impegno e la propria responsabilità per il globo terraqueo (se Sartre aveva già un che di patetico nel suo atteggiarsi a difensore del mondo nei café di Boulevard Saint-Germain, i suoi epigoni sono grotteschi, se non vomitevoli, nei loro simposi da jet-set internazionale, con relativa corte al seguito).
Il libro di Brancale si muove su un tutt’altro livello. Scarta di lato, rispetto a questa falsa alternativa, e si concentra esclusivamente sulla parola, su quella parola fragile e potente a cui un individuo, quando si dice poeta, decide di dedicare la propria intera esistenza. Il fatto che un uomo consacri la propria vita alla parola, non alle conseguenze delle parole (poco importa, in questo senso, se economiche o politiche), dovrebbe far comprendere quale importanza sia riservata alla parola in un reale atto poetico.
Ecco, Brancale rimette al centro del gesto poetico la parola; come altri, in altri campi, vi mettono la pittura, la scultura, il pensiero, il ritmo, l’immagine, ecc. È per me perfettamente chiaro che, in questa rinnovata attenzione alla parola, al suo respiro primario, al suo aggrumarsi sul foglio, nel gesto di Brancale appare qualcosa di molto simile a una dimensione trascendente. Non nel senso che il poeta cerchi attraverso le parole di descrivere una dimensione trascendente, ma, più radicalmente, nel senso che la parola, per il poeta radicale, diviene, in sé, luogo di una trascendenza: la parola trascende se stessa e si fa luogo di una epifania del verbo. Se questo verbo sia divino non è dato sapere. E, probabilmente, non è nemmeno importante saperlo. La parola poetica non è dogmatica né dottrinale. Quel che conta, quel che fa assumere un valore incommensurabile (e quindi sottratto a tutte le logiche di mercato, tanto economiche quanto simboliche) ai versi di Brancale è che essi si configurano come una preghiera, come parola rivolta ad una dimensione altra rispetto alle miriadi di parole di questi anni, tutte tese a un’utilità, personale o collettiva, personale e collettiva. Nei versi di Brancale ci si trova di fronte a un’invocazione, a una voce. Domenico Brancale ha una voce, è una voce (“una voce ascoltata \ una voce esaudita \ una voce respinta”). Una voce capace di invocare e di vocare a sé la necessità di un’altra parola e di un altro silenzio (“è tempo che il silenzio riaffiori”).
È giunto forse il momento che la cultura, quell’eterno antidoto alla volgarità del secolo, lasci risuonare nuovamente del silenzio. Lasciar risuonare del silenzio è un compito ossimorico, se non dell’ordine dell’impossibile. Eppure è proprio di questa impossibilità che la grande poesia parla, ed è per questo che la poesia è l’apertura di una trascendenza. Brancale non ha paura di porsi di fronte a questa apertura. Vi lascia risuonare i suoi versi. A noi ne ritornano echi di straordinaria finezza e profondità. Come un sonar ultrasensibile, la sua poesia ci lascia percepire profondità sconosciute che si aprono dentro di noi e dentro questo nostro tempo così pieno e così poco disponibile ad indagare il vuoto (vuoto che, solitamente, si preferisce riempire).
Sento le sue parole nel silenzio dei miei pensieri (“Rimanere in silenzio. Respirare l’universo”). Le lascio risuonare e vi scruto il profilo umbratile di un altro mondo, immobile e metamorfico, eterno e in divenire. Ogni parola è come una candela accesa nella notte. Fragile, come fragile è ogni creatura e come ancor più fragile è una creatura increata. Candela votiva rivolta al nulla. Necessità di una fede nella sola parola, in una parola senza garanzie, che non salva e non redime, ma aiuta a sperare in un altro mondo, in questo mondo che è anche e sempre altro da sé. Vita nella morte e morte nella vita, dove “tutto è infinito sul punto di finire”.

Le immagini sono tratte dalla mostra di Nicola Samorì La candela per far luce deve consumarsi, a cura di Marcello Smarrelli, visitabile a Pesaro, presso il Centro Arti Visive Pescheria, fino al 1 ottobre 2017.